La primavera è la stagione della pioggia, quest’anno, e la pioggia corrisponde, quest’anno, al periodo degli aggiornamenti.

Non ho ricordi di un aprile e di un maggio così piovosi e perturbati come quelli di quest’anno.
E sono sei anni che siamo qui!
Ma la pioggia ci voleva e ci vuole, come dicono tutti e noi sfruttiamo le poche finestre di sole per stare fuori e i lunghi periodi di pioggia per aggiornare il B&B Costiera dei Cech.

Ma cominciamo con la primavera.
Da sempre questo è il periodo nel quale la voglia di camminare si fa sentire. Non faccio più scialpinismo da molto tempo e le ciaspole mi annoiano, quindi l’inverno è per me un periodo di escursioni a bassa quota, ma quando la quota della neve comincia ad alzarsi ripartono le nuove esplorazioni annuali.

Approfitto di qualche ora di un freddo sole di maggio per salire la Colmen in compagnia di una vegetazione che stenta a risvegliarsi dal letargo invernale, ma le gambe ci sono e la voglia di sentire il cuore che batte in maniera regolare senza sforzo ma che aumenta i battiti in occasione di uno scorcio su Morbegno ed il Lago di Como è tanta.

Dalla cima e dal vicino Rifugio la Casermetta mi godo la visuale sulle cime circostanti ancora ricoperte di neve fresca.
La Colmen è una montagna diversa. Diversa dalle montagne della Valtellina, con una vegetazione a tratti quasi mediterranea e con la classica forma del vulcano, che non è!
E’ lunedì e non c’è nessuno in giro a parte qualche rondine nel cielo e qualche farfalla in cerca di un fiore aperto.
Sulla Costiera dei Cech verso il Bivacco Bottani si vede meno neve e pochi segni di valanghe, mentre le cime della Val Masino sembrano ancora immerse nella neve. In mezzo intravedo la Valle di Spluga selvaggia ed attraente come sempre!

La discesa dalla cima della Colmen e la risalita a Chempo per il Sentiero Anna avviene sotto un cielo che va rapidamente riempiendosi di nuvole. Arrivo a casa giusto in tempo per accendere la stufa e sentire le prime gocce di pioggia che battono sul tetto e zittiscono i grilli nei prati che si erano illusi che fosse arrivata la primavera.

La pioggia,
pioggia di primavera, giorno e notte,
con il vento e senza
con i cavalli qui fuori che continuano a mangiare erba giorno e notte
ma solo se non c’è vento.

Come dicevo qualche tempo fa, mi piace la pioggia e la sua capacità di reinventare i luoghi e nel mio caso le montagne. La pioggia può rovinare i piani che ci siamo costruiti nella nostra testa, ma in verità semplicemente li altera. L’acqua che cade dal cielo non ci vieta di camminare ne tantomento di visitare un luogo. Provare per credere, almeno una volta ogni tanto!

Ma la pioggia aiuta anche a concentrarsi sulle piccole e grandi cose, a fare progetti e aggiornamenti.

Aggiornamenti.
La primavera è la stagione del risveglio e della voglia di impegnarsi in qualcosa di nuovo, la pioggia aiuta a concentrarsi e a trovare il tempo per le cose che quando c’è il sole non si farebbero mai e i nostri aggiornamenti e miglioramenti sono il risultato del mix primavera e pioggia.

Dopo 6 anni di ospiti abbiamo aggiornato un po’ le camere del B&B con colori e un po’ di arredamenti supplementari (…tranquilli la TV non è stata aggiunta!).

Il sito web del B&B Costiera dei Cech è stato modificato ed è aumentato di misura senza però cambiarne il significato.

I dolci…, ma questo ve lo racconto un’altra volta.

Sere