Ottobre, un sentiero deserto ed un vento fresco, un buon profumo di muschio ed autunno, in lontananza l’immane parete del Qualido scintillava al sole.

Ottobre, un sentiero deserto ed un vento fresco
un buon profumo di muschio ed autunno
in lontananza l’immane parete del Qualido scintillava al sole
ero stanca, le gambe erano stanche
dovetti fermarmi per la notte

Tutto era immobile e silenzioso
un pensiero mi attraversò la mente
“potrebbe essere il paradiso o potrebbe essere l’inferno”
entrai nella grotta e i miei occhi si abituarono all’oscurità
udivo rumori e voci che all’esterno non sentivo
mi sembrava che dicessero…

Benvenuta all’Hotel Qualido
un posto fantastico
in una natura fantastica
ci sono molte cose da fare all’Hotel Qualido
in ogni stagione qui tutto cambia

La parete del Qualido mi osservava in maniera perversa
con le sue linee e i suoi angoli
stavo lentamente dimenticando dov’ero

Avevo sete ma non avevo acqua
e non avevo voglia di andarla a cercare
continuavo a sentire rumori e voci
e durante la notte mi svegliai
solo per ascoltare quello che dicevano

Benvenuta all’Hotel Qualido
un posto fantastico
in una natura fantastica
fuori dall’Hotel Qualido la natura e gli animali si stanno divertendo
ti chiediamo scusa

Teli e materassini appesi al soffitto
bottiglie vuote vicino al fuoco
mi sentivo prigioniera
e credevo che non sarei più stata in grado di andarmene

L’ultima cosa che ricordo
è che stavo correndo verso la porta
e cercai il sentiero che mi riportasse giù in valle
ma era notte e non potevo andarmene così facilmente
gli animali della notte mi dissero di rilassarmi
e che loro erano buoni e ospitali con chi era buono e gentile
Puoi andartene quando vuoi mi dissero
ma non potrai mai abbandonarci

Sere
Post ispirato dall’incontro con Matteo, un cercatore di funghi alternativi e da un’escursione autunnale all’Hotel Qualido con in testa Hotel California degli Eagles.